Vosne Romanee 1er cru Les Beaux Monts 2015

  • New
  • Bruno Clavelier
  • 2015
  • Premier cru
  • Vinificazione : Vendages entières Vendages entières
  • Vitigno : Pinot noir Pinot noir
  • 2020-12-10
155,00 €

Iva inclusa

TERMINATA: nuova disponibilità 2015 in corso di prevendita. chiedere info

89bbd7e2f3cbcc404fc084e71e0deeb7.png 971bbf500109f560aaed9971dc5cb7db.png

la parcella di pertinenza del domaine si estende 49.6 are (l'estensione totale del climat è di 4.53 ha) ed è ubicata nella parte centrale del cru ed in quella superiore della Combe Brulèee; il parco vitato del domaine vanta 70 anni di età media; i suoli, profondi dai 30 ai 40 centimetri, costituiti da argille e ciottoli di color rosso ocra, poggiano su un substrato composto da una mescola di calcare oolitico e calcari più duri (Comblanchien - Premeaux), affioranti in alcuni punti; la parcella è esposta ad est sud-est, favorita da una posizione estremamente salubre: molto luminosa perché soleggiata, e sotto l'influsso di benefiche correnti d’aria che provengono dall’alta collina e scendono verso valle; una parcella, pertanto, in cui coesistono delicati ma essenziali equilibri, che contribuiscono a determinare il profilo identitario di questo prodotto: decisamente saporoso, seduttivo, molto elegante, che, al naso, ricorda la peonia, la rosa e non rinuncia a sprigionare note minerali fumé di grafite; in bocca evidenzia aromi di piccoli frutti rossi, ciliegia e prugna scura. Notoriamente, si tratta di un prodotto che esprime autorevolezza nei toni, e che richiede un affinamento appropriato per dare il meglio di sé: l'esprimersi a corto raggio non è proprio del suo dna. Versione '15, in primis, quasi totalmente irreperibile in circolazione, perché di eccezionale qualità. Il naso offre letteralmente una costellazione di aromi d'amarena, cacao, prugne scure, cedro, una nuances d'affumicatura e sottobosco autunnale; in bocca si rende riconoscibile subito per grande spessore gustativo, profondità, tannini saporosi e puntiformi, una rigorosa freschezza ed un finale che danza letteralmente sul palato, si inabissa e risorge fruttatissimo in retrolfatto. Bellezza ammaliante. Apogeo di consumazione [2022-2030]

Altri vini del domaineBruno Clavelier