Meursault Blagny 1er cru 2016

  • Antoine Jobard
  • 2016
  • Premier cru
  • Vinificazione : Egrappé/uve diraspate Egrappé/uve diraspate
  • Vitigno : Chardonnay Chardonnay
89,00 €

Iva inclusa

971bbf500109f560aaed9971dc5cb7db.png

primo della batteria degli scintillanti 1er cru di casa Jobard, il prodotto trae origine da uve provenienti dal lieu-dit "La Pièce Sous le Bois" (luogo molto fresco, posto sotto un'area boschiva, piuttosto ripido), facenti parte di un parco vitato gestito per 0.50 ha, costituito da viti di una età media di 50 anni, i cui primi impianti risalgono addirittura al 1940. I filari di competenza di Antoine poggiano su un terreno marnoso piuttosto sottile, ricoperto di sassi e pietre di consistenza calcarea, facente parte del su citato lieu-dit, che è inglobato nella graziosa frazione di Blagny, che si trova alla ragguardevole quota di 400 mt, e che sovrasta Meursault e Puligny Montrachet. Pare che questa località peculiare fosse stata già individuata come particolarmente ispirata per la coltivazione della vite dai monaci cistercensi della Abbazia di Maizières, nel corso del XII secolo. Il lotto di pertinenza dei Jobard si trova proprio nella parte più alta del climat, a ridosso della citata zona boschiva. Millesimo 2016: Antoine ci riferisce di aver perso il 30 per cento del raccolto in questa annata, a causa delle note vicissitudini meteo; questo prodotto non si nasconde ed è concepito essenzialmente per chi gradisce chardonnay estremamente aggraziati (la corposa presenza di pietre calcaree concorre grandemente a rendere possibile questa alchimia), e di classe non comune, abbracciando nuances fruttate vivaci e molto brillanti, declinate su note di selce, scorza di cedro, mela Granny, pesca bianca, preziosi ricordi di mazzi di minuti fiori bianchi di campo e percettibili effluvi d'eucalipto; in bocca fa il suo ingresso con al dirimpenza di un tracciante nella notte, ostentando una sapidità  che evoca la purezza della roccia di fiume; il sorso è davvero preciso, corroborato da una corretta tensione, energico, che attraversa il palato e si inabissa togliendo il fiato. Vino che merita più luce nelle (presunte tali) gerarchie consolidate dei climats di Meursault. Si è rivelato un prodotto davvero in grado di stupirci ed esaltarci. Apogeo di consumazione [2022-2026].

Altri vini del domaineAntoine Jobard

Meursault 1er cru Charmes 2016

109,00 €

Iva inclusa

Meursault 1er cru Genevrieres 2016

109,00 €

Iva inclusa

Meursault 2016

59,00 €

Iva inclusa

Meursault en la Barre 2016

65,00 €

Iva inclusa

Puligny Montrachet 1er cru Champs Gains 2016

115,00 €

Iva inclusa