Morey St Denis Clos de Rosiers monopole 2014

  • Chantal Remy
  • 2014
  • Premier cru
  • Vinificazione : Vendages entières Vendages entières
  • Vitigno : Pinot noir Pinot noir
89,00 €

Iva inclusa

il vino (che aspira da diverso tempo al rango di 1er cru e probabilmente ne otterrà lo status quando l'età del vigneto raggiungerà lo status di vieilles vignes), ottenuto da uve diraspate al 100%, ricavato da rendimenti medi di 30 hal/ha, dislocati in una parcella in monopolio del domaine, estesa per 0.33 ha, e lastricata da impianti che risalgono al 2000, rappresenta il prolungamento naturale del giardino (il figlio, Florian, lo definisce “l’orto di casa Remy”) di Chantal, ed è adiacente al Clos de Lambrays, con il quale condivide molta della tessitura granulometrica dei suoli della sua porzione più a sud; i terreni vengono lavorati unicamente con l'ausilio del cavallo per non appiattire i suoli e consentire la massima traspirazione delle sue componenti, anche microbiche. Lo stile ricalca i borgogna della vecchia scuola, in cui prevalgono matrici aromatiche di autentica nostalgica grazia, trapuntate di un’eleganza magistrale. Versione '14 incantevole e per questo ce ne siamo riapprovvigionati, perchè la ben nota predominante timbrica floreale, il petalo di rosa fresca, sostenuta da sfumate note di ibisco, sono qui esaltate dalla delicatezza di un profilo estremamente classico, dovuto alle peculiarità dell'annata, a queste latitudini; al naso, non lesina, anche in questa occasione, di spargere effluvi di polvere di caffè, una vena agrumata conturbante e, sul finale, la caratteristica emersione di una ciliegia rossa freschissima; terroir assolutamente unico nel suo genere, che, come da foto esemplificativa della sua esatta ubicazione, nella seconda immagine sottostante, è letteralmente avvinto da un abbraccio d'alta aristocrazia viticola, cioè tra due crus, veri mostri sacri della borgogna; chi ama l'imprinting di questo climat è consigliato non si esima dal piacere di godersi una edizione davvero speciale di questo prodotto, ricchissima di sfaccettature a tinte delicate e sensuali, complice un'annata che premia un'esaltazione sensoriale sussurrata gradevolissima. Apogeo di consumazione [2019-2025].

 

Foto del Clos De Rosiers scattata nel dicembre 2017. Riproduzione riservata e vietata.

Altri vini del domaineChantal Remy