Ultimi post

BORGOGNA 2019: LE NOVITA' AUTUNNALI ON LINE

BORGOGNA 2019: LE NOVITA' AUTUNNALI ON LINE
Approfondisci

BORGOGNA 2019. I NUOVI ARRIVI ESTIVI. CHARDONNAY PRIDE

Le novità del millesimo 2017 in Cote d'Or
Approfondisci

BORGOGNA 2017: ANALISI E LINEE GUIDA DEL MILLESIMO

BORGOGNA 2017: ANALISI E LINEE GUIDA DEL MILLESIMO
Approfondisci

BORGOGNA 2019: NARRAZIONE DINAMICA DELL'ANNATA

Il millesimo 2019 in Borgogna. La narrazione della dinamica dell'annata viticola.
Approfondisci

Dopo una formazione tecnico-commerciale presso il Liceo Viticolo di Beaune, Bruno ha iniziato a lavorare con i suoi genitori e suo fratello nel 1993 nella tenuta di famiglia Michel Colin-Delenger. Nel 2003, dopo un accordo reciproco, il patrimonio familiare è diviso in tre diverse entità: il domaine Michel Colin-Delenger, il domaine Philippe Colin ed il domaine Bruno Colin. Bruno firma la sua prima annata nel 2004. L'azienda oggi vanta proprietà coltivabili estese per 8.75 ha e si sviluppa sui comuni di Chassagne-Montrachet (comune sul quale vanta ben 8 premier cru), Puligny-Montrachet, Saint -Aubin, Santenay e Dezize-les-Maranges. Quanto al metodo di lavorazione, Bruno predilige un lavoro di aratura meccanico del terreno: è da sempre sostenutore che una terra ben arieggiata e lavorata rappresenta un terreno ideale per il buon sviluppo della vite perché è il luogo da cui attinge l'energia necessaria per dare il meglio si sè. Il parco vitato vanta età medie di circa 50 anni di età. Le attenzioni alla salvaguardia dei vigneti mediante un approccio interventista estremamente ragionato, sotto il profilo agronomico, messo in atto solo quando necessario alla protezione dei vigneto (souffre e cuivre), nonchè l'atentissimo controllo delle rese, rappresentano due caposaldi della filosofia di lavoro dell'azienda, estremamente focalizzata sulla ricerca della qualità e della purezza espressiva dei terroirs di pertinenza. Sotto il profilo enologico, vengono utilizzati lieviti indigeni per attivare le fermentazioni (monitorate a temperatura controllata) e le maturazioni avvengono in barrique mai di primo passaggio, le cui percentuali di legno nuovo oscillano tra il 20 ed il 25 per cento, con successiva sosta en cuve per 3-6 mesi; nessun battonage, soutiragre, nessuna chiarifica e leggere filtrazioni sgrossanti. 

Filtra la ricerca dei vini del domaine per:

Denominazioni
Millesimi
Vitigno