Ultimi post

BORGOGNA 2019. IMPORTAZIONE PRE-PRIMAVERILE

Inauguriamo l'anno domini 2019 in Borgogna con una prima importazione dai toni volutamente soft, pre-primaverili
Approfondisci

BORGOGNA 2018. IL RACCONTO DINAMICO DELL'ANNATA

Cote d’Or 2018. Lo staff redazionale ripropone, come da nostra (ormai) consolidata abitudine, una rubrica che resterà in vigore per tutto l’anno...
Approfondisci

Domaine Château de la Tour. I vini di Château de la Latour. Il domaine vanta una storia illustre e centenaria. E' stato edificato alla fine del XIX secolo all'interno del recinto del Clos de Vougeot (è l'unico produttore a poter vinificare all'interno del Clos). Si tratta del domaine con la maggiore area vitata della appellation: poco meno di cinque ettari e mezzo, poco più del 10% dell'intero Clos. Chi lo conduce è Francois Labet, che amministra vigne di oltre cinquant'anni (un ettaro è del 1910). L'azienda è proprietaria di un'area molto vocata, che si trova nella parte mediana del climat, che, in particolare, equivale ai lieu dits di Marei Bas, Dix Journaux e Mantiottes Basses. I primi imbottigliamenti risalgono agli anni '30 del XX secolo e dagli anni '80 le redini aziendali sono fermamente nelle mani di Francois Labet; dall'inizio degli anni '90 utilizza solo rame e zolfo, rese per ettaro molto serrate (circa 30 ettolitri per ettaro),  vinificazioni con i raspi e lunghe maturazioni in barrique nuove di percentuale intorno al 75%. I suoi vini si palesano di immediato appeal, caratterizzati da profili aromatici straordinari e da una persistenza interminabile.

 

 

Certificazioni

  • Biodinamico
  • Biologico

Filtra la ricerca dei vini del domaine per:

Denominazioni
Millesimi
Vitigno