Ultimi post

BORGOGNA 2019. I NUOVI ARRIVI ESTIVI. CHARDONNAY PRIDE

Le novità del millesimo 2017 in Cote d'Or
Approfondisci

BORGOGNA 2017: ANALISI E LINEE GUIDA DEL MILLESIMO

BORGOGNA 2017: ANALISI E LINEE GUIDA DEL MILLESIMO
Approfondisci

BORGOGNA 2019. ANALISI DI AGOSTO. LES VENDANGES DI SETTEMBRE

Il millesimo 2019 in Borgogna. La narrazione della dinamica dell'annata viticola.
Approfondisci

BORGOGNA 2019. IMPORTAZIONE PRE-PRIMAVERILE

Inauguriamo l'anno domini 2019 in Borgogna con una prima importazione dai toni volutamente soft, pre-primaverili
Approfondisci

Domaine De Croix. I vini di Domaine De Croix. In origine, l’azienda proprietaria era quella della famiglia Duchet, che possedeva circa cinque ettari di vigne nei più prestigiosi climats di Beaune. Nel 2005 il domaine è stato acquistato da investitori americani, Roger Forbes ed associati, che hanno affidato il timone della azienda al giovane e talentuosissimo David Croix; David, un ragazzo affabile, comunicativo, di grandi ambizioni ed idee estremamente chiare, già enologo nonchè direttore tecnico della Maison Camille Giroud, che, (assieme all'altrettanto talentuoso Benjamin Leroux) ha lavorato, per anni, presso il prestigioso Domaine du Comte Armand ed ha innalzato il livello qualitativo del domaine sino a portarlo a livelli di assoluta eccellenza; David possiede, senza dubbio alcuno, la stimmate del predestinato, a queste latitudini: i suoi vini rappresentano a pieno il suo modus operandi, incentrato sulla ricerca di vini-terroir, che assecondano, con estrema naturalezza e souplesse, le differenti anime dei climats di propria pertinenza; il tutto, sempre in un registro soavemente e delicatamente fine, che si presta a sottofondo silente ma presente. Lo stile di vinificazione è rigoroso e moderno, ed ha determinato vini di grande comunicazione espressiva, che sanno raccontare meravigliosamente le potenzialità e lo stile dei vini di Beaune. Ad oggi, la proprietà si attesta su circa sei ettari e mezzo, grazie a nuove annessioni su Savigny e Pommard oltre a una piccola quota di Grand crus sulla collina di Corton (0.25 ha). E' notizia recente (del 16 gennaio 2016) che il domaine ha ripreso il lavoro su un prestigioso vigneto della aoc di Beaune, quello che insiste sul climat denominato "premier cru Les Tuvilains"; si tratta di un appezzamento di soli 36 acri, acquisito da alcuni investitori parigini, i quali hanno affidato le operazioni di ripristino del lavoro su quest'area, nel 2005, al talento di David; egli, a questo proposito, ha riferito di avere un'ambizione: quella di rappresentare al meglio i diversi terroirs di Beaune, che hanno un grandissimo potenziale; ad oggi, il suo grandissimo lavoro, sotto gli occhi della critica internazionale, è assolutamente ragguardevole.

Certificazioni

  • Biologico

Filtra la ricerca dei vini del domaine per:

Denominazioni
Millesimi
Vitigno