Ultimi post

BORGOGNA 2019. IMPORTAZIONE PRE-PRIMAVERILE

Inauguriamo l'anno domini 2019 in Borgogna con una prima importazione dai toni volutamente soft, pre-primaverili
Approfondisci

BORGOGNA 2018. IL RACCONTO DINAMICO DELL'ANNATA

Cote d’Or 2018. Lo staff redazionale ripropone, come da nostra (ormai) consolidata abitudine, una rubrica che resterà in vigore per tutto l’anno...
Approfondisci

Domaine Chandon de Briailles. I vini del Domaine Chandon de Briailles. L'azienda ha sede a Savigny Les Beaune presso una bellissima ed antica dimora storica; la proprietà è di Comte Aymar e Nadine de Nicolay; la figlia, la contessa Claude de Nicolay ed il fratello Francois, avvalendosi del prezioso operato del loro enologo australiano, Christian Knott, supervisionano il lavoro sui 13.7 ha di famiglia, dispiegati tra i comuni di Aloxe Corton, Savigny Les Beaune e Pernand-Vergelesses, mentre il marito di sua cugina, François Grange, è responsabile dei vigneti, perpetuando una tradizione di famiglia che risale al 1834. Da più di vent'anni il credo del domaine è biologico (dai primi anni ’90) e, dal 2008, si è convertito alla biodinamica (con certificazione dal 2011). Produce circa cinquantamila bottiglie l’anno (che esporta per il 60%) con rendimenti che si attestano a non più di 35 ettolitri/ha. L'interpretazione della vinificazione: qui non si utilizza mai legno nuovo e, recentemente, si è proceduto ad abbassare l’età media dei contenitori, allo scopo di liberarsi delle vecchie botti, sostituite da barrique da uno a tre anni di età; anche se dal 2010 l’utilizzo del raspo intero è stato temperato, nei vini del domaine persevera un utilizzo che, in alcuni casi (“Clos du Roi grand cru rouge”), resta del 100% (anche se dipende dall’andamento dell’annata) e per gli altri oscilla tra il 50 ed il 70%. Lo stile dell'azienda è decisamente improntato all'essenzialità: la matericità dei vini è sacrificata in nome della purezza dell'interpretazione, che conferisce ai vini classe ed un tono fresco, armonioso ed aggraziato, sovente giocato sulla naturalezza espressiva e su una convincente ed ammaliante sapidità. Il Domaine fa parte dell'associazione "Les Domaines familiaux de Tradition” che annovera 28 domaine tra i più prestigiosi in Borgogna.

Certificazioni

  • Biodinamico
  • Biologico

Filtra la ricerca dei vini del domaine per:

Denominazioni
Millesimi
Vitigno