BORGOGNA 2020. IMPORTAZIONE PRIMAVERILE

Eccoci alla seconda, più corposa, importazione dell'anno. Quella che, abitualmente, per noi, asseconda meglio il concetto di "stagionalità"; e, quindi, si allinea alla vivida cromaticità dei colori accesi dall'estate, ormai alle porte: il tutto si traduce, necessariamente, in una carrellata a prevalenza chardonnay, ma senza trascurare il fronte dei pinot noir.

Quali vini abbiamo dedicato a questa importazione? Beh, la maggior parte delle novità si concentra evidentemente sulla nuova annata, entrata in commercio da poco: il millesimo 2018. Per un'analisi sintetica dell'annata, vi invitiamo a consultare la "rubrica di sintesi", che trovate QUI ; se desiderate, invece, maggior dettaglio, cioè statistiche e dati precisi, vi suggeriamo di attenzionare la nostra rubrica "analisi dinamica dell'annata vegetativa 2018" (mese per mese), che, invece, trovate QUI .

Il leit-motiv da sfondo a questo primo momento dell'anno, dedicato prevalentemente all'annata 2018, in estrema aderenza con il passato, ruota sempre in orbita ad un concetto per noi essenziale: proporsi di fare solo "scelte di qualità"; a beneficio di chi non ci conosca, ed anche per i molti che ci scrivono chiedendoci consigli sulle scelte di acquisto da fare all'interno della nostra proposta comm.le, rammentiamo che, ciascuna nostra importazione, è frutto, a monte, di numerose, rigorose e ragionate sessioni degustative; prima da botte piccola e, poi, da bottiglia. Ne consegue che, tutti i prodotti che, successivamente, trovate esposti sui nostri scaffali virtuali sono stati da noi considerati il meglio della palette annuale di ciascun domaine; quindi, non esiste alcuna gerarchia qualitativa tra i nostri vini in proposta.

Ma entriamo, finalmente, nel dettaglio dell'importazione primaverile 2020. Quest'anno abbiamo approfondito, innanzitutto, la palette dei magnifici prodotti del domaine P. Pernot, per il quale non nascondiamo una spiccata predilezione, determinata dalla purezza espressiva di cui è capace, frutto di un lavoro agronomico-enologico di stimabilissima fattura; successivamente, vi sottoponiamo i gioiellini 2017 (i '18 arriveranno ad inizio prossimo anno) di D. Laroze, in cui brillano, in un'annata pazzesca per loro, "Bonnes Mares", "Clos de Beze" e l'introvabile (2 piéce scarse per tutto il mondo..) "Musigny grand cru"; fanno poi seguito i vini del nostro caro amico, Jean Chartron, di cui vi sottoponiamo un trittico di qualità assoluta, con l'aggiunta di una new entry-top terroir su St Aubin, la nuova Puligny, a detta di molti addetti ai lavori: i celeberrimi "Murgers dents de chien", che, assieme agli "en Remilly" (con De Montille), ci permettono di proporvi i due migliori terroir su questa aoc; a seguire, gli immancabili preziosi del domaine B. Charles con i suoi Meursault d'autore, richiestissimi e realizzati con incredibile cognizione tecnica da Patrick Essa; poi, un frammento corposo di storia di Puligny-Montrachet, il domaine Etienne Sauzet, con tutto il suo meglio (prima o poi ci auguriamo di avere accesso anche al suo "Montrachet grand cru"..); infine, se Jean Fournier è sempre richiestissimo, per come esprime la propria territorialità, grazie alla sua mano bio e biodinamica (in questa occasione abbiamo importato anche un intrigante "Fixin"), chiudiamo con un nostro pallino, cioè un vigneron che sta crescendo ulteriormente e vertiginosamente in qualità, che esprime su più tavoli (molti terroirs a disposizione): Benjamin leroux; oltre alle sue consolidate certezze enoiche, di cui replichiamo immancabilmente l'acquisto in ogni annata, sta volta, vi sottoponiamo anche un "Corton Charlemagne" che abbiamo trovato davvero sontuoso, nonchè un commovente "Clos St Denis", immancabile nelle cave degli appassionati.

Di seguito, l'elenco di tutti i domaine oggetto di questa importazione. Al solito, cliccando sul nome di ciascuna azienda, accederete direttamente anche alle sue novità, che potete intercettare anche in homepage, nella cintura di scorrimento destinata ai "nuovi prodotti":

DOMAINE P. PERNOT

DOMAINE J. CHARTRON

DOMAINE DROUHIN LAROZE

- DOMAINE BUISSON CHARLES (n.b.: per questo produttore dovete richiederci privatamente, alla sezione contatti (QUI), la lista vini '18)

- DOMAINE E. SAUZET

DOMAINE BENJAMIN LEROUX

DOMAINE JEAN FOURNIER

Due importanti comunicazioni:

1) ricordiamo che, per gli ordini superiori a 280 Euro, saldati a mezzo bonifico bancario, le spese di spedizioni sono deducibili dall'addebito contenuto nella conferma d'ordine.

2) su richiesta da esplicitare nelle note della conferma d'ordine o inviandoci un messaggio, per gli ordinativi perfezionati nell'intervallo temporale 15 giugno - 31 agosto, possiamo trattenere la vostra merce nei nostri caveau e recapitarvela a settembre, a costo zero. 

NOTA DELLA REDAZIONE. Poichè in rete persevera un incremento esponenziale di certe "tendenze posturali di natura commerciale", teniamo a ribadire ai nostri lettori un concetto di natura identitaria: la nostra attività principale è quella di "importatori DIRETTI e di distributori di vini di Borgogna", cui affianchiamo una non trascurabile opera di informazione, attraverso rubriche e schede tecniche, queste ultime sottoposte ad una severa attenzione per la contenutistica. Impegno, serietà e passione rappresentano il nostro credo operativo.

Premesso ciò, pertanto, ci permettiamo di suggerirvi di fare sempre molta attenzione alle vostre "ricerche di vini del nostro segmento, via web". Come smascherare quelli che noi definiamo "venditori improvvisati per interposta distribuzione"? In primis, dai prezzi scentrati-fuori mercato ed, in secondo luogo, dalla contenutistica esangue o scopiazzata (in clamorosa violazione di copyright di testi altrui), a corredo dei prodotti posti in vendita. 

La conoscenza personale dei fornitori riteniamo costituisca un autentico "presupposto di credibilità" da sottoporre ai nostri clienti ed al pubblico che transita sul nostro sito, nonchè, permette l'accesso ad una qualità di informazioni cui i meri canali distributivi non possono naturalmente vantare.

Pertanto, se decidete di optare per la nostra distribuzione, vi chiediamo cortesemente di farlo perchè vi sentite affini al nostro modo di stare in campo. Grazie.

Lo Staff di B.M.A.

Seguici anche su INSTAGRAMFACEBOOK